Vai menu di sezione

IL FILO DEI SAPORI

Il Filo dei Sapori è la kermesse dedicata alle tipicità agroalimentari e specialità culinarie della Carnia, che dal 2014 si tiene ogni autunno a Tolmezzo (UD). Nasce dalla sinergia tra UTI della Carnia ed ERSA, al fine di divulgare e presentare tutte le attività sperimentali ed i progetti di sviluppo del settore primario della montagna, e vede la collaborazione di: Città di Tolmezzo, Isis Solari, Isis Linussio, Cefap, Confcommercio (GustoCarnia), Nuova ProLoco Tolmezzo e Museo Carnico delle Arti popolari. L'obiettivo della manifestazione è valorizzare e diffondere la ricchezza di biodiversità di un territorio tutto da esplorare con gusto, che ERSA ed UTI cercano di tutelare e mantenere, nonché far conoscere i volti di agricoltori e cuochi che si celano dietro ad un prodotto o piatto. Persone che si raccontano nelle Piazze di Tolmezzo trasmettendo passione, amore per la propria professione e per un territorio frastagliato tutto da scoprire.

Il ventaglio dei prodotti offerti e derivati dalla terra è molto ampio: frutta, succhi, distillati, farine, patate ed ortaggi, erbe alimurgiche, birre artigianali, mieli, salumi e formaggi, rappresentati in decine di varietà autoctone e proposti non solo come semplice occasione di acquisto, ma quale opportunità di conoscenza del territorio attraverso varie esposizioni, dimostrazioni e degustazioni.

LA SCORSA EDIZIONE

L'edizione 2017 è stata speciale. Grazie all’elezione di TolmezzoCittà alpina è stato possibile ospitare alcuni produttori provenienti da varie città con egual titolo, dando origine ad uno scambio transfrontaliero che si auspica possa diventare una peculiarità per il Filo dei Sapori.

Alcuni numeri dall’edizione 2017: un mercato agroalimentare con 45 aziende, ERSA, la presenza della maggior parte dei Presidi Slow Food del FVG (es. Cipolla Rosa della Val cosa, Aglio di Resia, Radìc di Mont), tre Istituti tecnici professionali (ISIS Solari, ISIS Linussio e Cefap), tre città alpine Sonthofen (Germania), Bressanone (Italia) e Idrjia (Slovenia), il Consorzio delle ProLoco della Carnia, 8 chef locali (GustoCarnia) ed i Cultori della tradizione. Tante anche le attività proposte: 11 presentazioni di aziende e prodotti con degustazione, 6 show-cooking con i cuochi di "GustoCarnia", 6 attività didattiche, 5 mostre di ecotipi locali e varietà sperimentali di patate, una via intera (Cavour) dedicata esclusivamente alle api e ai suoi prodotti.  

LA BENEFICENZA

Il Filo dei Sapori è anche beneficenza. Dall’edizione 2016, infatti, gli introiti ricavati attraverso i vari stands GustoCarnia, Cultori della tradizione e pasta di beneficenza, vengono donati all’ospedale di Tolmezzo. Nel 2016 la cifra è servita per l’acquisto di poltrone da destinare ai genitori con figli ricoverati nel reparto pediatrico, mentre l’anno scorso l’importo ha permesso l’attivazione della strumentazione per la mammografia digitale con tomosintesi.

UN EVENTO SOCIAL

La biodiversità di un territorio da esplorare con gusto passa anche attraverso i social. La pagina Facebook “Il Filo dei Sapori” raccoglie e racconta tutte le proposte della manifestazione, ma è anche una finestra sulle iniziative del territorio che custodiscono e trasmettono sapori e tradizioni della montagna friulana. Non manca nemmeno l’aggiornamento con le attività sperimentali ERSA, fondamentali per lo sviluppo del settore agroalimentare.

LE NOVITÀ 2018

Quali saranno le novità per l’edizione 2018 in programma dal 12 al 15 ottobre? Il Filo dei Sapori si allargherà, oltre che nelle tradizionali vie e piazze tolmezzine Lequio, XX Settembre e Centa, in Via Del Din. Una via in più, molte più aziende dell’agroalimentare montano presenti alla manifestazione! Altra novità del 2018 è l’attesissimo appuntamento con la gara di sgranatura dei fagioli, che permetterà al vincitore di portare a casa un bellissimo premio…Quale? Lo scoprirete solo partecipando! 

Pagina pubblicata Mercoledì, 17 Gennaio 2018 - Ultima modifica: Lunedì, 24 Settembre 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto