PROGETTO ABITARE SOCIALE: uno sportello informativo per facilitare l'accesso alla casa

29/05/2018 - Tra le funzioni di competenza dell’UTI della Carnia c’è anche il Servizio Sociale dei Comuni, che si occupa di diversi temi, tra cui l’abitare sociale. È attivo ogni martedì dalle ore 10.30 alle 12.30, presso la sede dell’UTI della Carnia, in via Carnia Libera 1944, n.29, lo sportello informativo di orientamento per facilitare l’accesso alla casa che si inserisce all’interno del progetto “Abitare Sociale”, una delle voci del Piano Attuativo Annuale 2018 dell’Azienda per l’Assistenza Sanitaria – Servizio Sociale dei Comuni dell’UTI. L’attività di sportello informativo è possibile grazie alla collaborazione dell’Associazione Vicini di casa Onlus, che mette a disposizione un proprio volontario.

Lo sportello informativo del progetto è finanziato annualmente dalla Regione Friuli Venezia Giulia nell’ambito del Programma stralcio immigrazione e ha lo scopo di garantire risposte in tema di abitare sociale a persone svantaggiate, autoctone o immigrate, che necessitano di un supporto per il reperimento di un alloggio. Un sistema che sostiene sia i beneficiari sia i proprietari delle abitazioni. Inoltre, progetti come “Abitare Sociale” permettono di sviluppare una serie di attività di sensibilizzazione territoriale e di educazione al tema.

I soggetti coinvolti nel progetto sono il Servizio Sociale dei Comuni dell’UTI della Carnia e l’Associazione Vicini di casa Onlus, agenzia sociale che da oltre dieci anni lavora per favorire e facilitare l’accesso alla casa da parte dei cittadini fornendo servizi di ricerca, assistenza, accompagnamento alla locazione abitativa e contribuendo all’offerta casa attraverso interventi di edilizia residenziale. L’Associazione Vicini di casa Onlus lavora sul territorio regionale con la collaborazione dei Servizi Sociali, dei Comuni e dei privati che si occupano di sociale. 

Il lavoro svolto dallo sportello informativo di orientamento ha già prodotto alcuni risultati nei primi quattro mesi di operatività del 2018: da gennaio ad aprile sono stati effettuati presso lo sportello informativo della Carnia undici colloqui, dieci di questi sostenuti da cittadini italiani e da uno straniero. Inoltre, tra i mesi di marzo e di aprile è stato sottoscritto un contratto di locazione.  

Attualità

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto