Sistemi di sicurezza nelle case: pubblicato il bando per la concessione di contributi

17/10/2018 - Nel quadro delle iniziative a favore del miglioramento delle condizioni di sicurezza contro i furti e le rapine, l’UTI della Carnia ha approvato il bando per la concessione di contributi per l’acquisto e l’installazione di sistemi di sicurezza presso le abitazioni private dei cittadini risiedenti nei Comuni dell’Unione, sostenute a partire dal 1 gennaio 2018 al 30 novembre 2018.

L’intervento è parte del Programma regionale di finanziamento in materia di politiche di sicurezza per l’anno 2018 e i contributi verranno erogati fino ad esaurimento fondi, che ammontano a 15.182,00 euro. La spesa a contributo va da un minimo di 1.000 euro (IVA inclusa) ad un massimo di 3.000 euro (IVA inclusa) ed è pari al 50% della spesa ammessa.

Tra gli interventi finanziabili rientrano: sistemi antifurto, antirapina, antintrusione e i sistemi di videosorveglianza, installazione di fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati, impianti di videocitofonia, apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline, sistemi di allarme, rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti, acquisto e posa in opera di porte e persiane blindate o rinforzate, saracinesche e tapparelle metalliche con bloccaggi, vetri antisfondamento, grate e inferriate su porte o finestre, serrature antieffrazione e spioncini.

La domanda va presentata all’UTI della Carnia entro e non oltre le ore 12.00 del 30 novembre 2018 attraverso le seguenti modalità: a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di residenza o dell’UTI della Carnia, a mezzo raccomandata (indirizzo: UNIONE TERRITORIALE INTERCOMUNALE DELLA CARNIA - VIA CARNIA LIBERA 1944, N. 29 - 33028 TOLMEZZO), via corriere o posta celere o tramite pec (uti.carnia@certgov.fvg.it). Se l’invio della domanda avviene per posta certificata, il termine ultimo di presentazione è per le ore 24.00 del 30 novembre 2018. La domanda è soggetta ad imposta di bollo.

Per presentare istanza di contributo è necessario essere residenti in uno dei Comuni ricompresi nel territorio dell’UTI della Carnia, nonché da almeno 5 anni in via continuativa in Friuli Venezia Giulia, ed essere proprietari o comproprietari di un immobile o della parte di esso sulla quale si abbia residenza anagrafica. Non sono ammissibili le domande presentate da imprese, società, associazioni, fondazioni e persone giuridiche in genere, dato che il contributo è rivolto esclusivamente a persone fisiche.

Il bando completo e la modulistica sono disponibili nella sezione news e avvisi del sito dell’UTI della Carnia e dei Comuni aderenti.

Attualità

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto